Parliamentary Assembly of the Mediterranean (PAM) – Assemblea Plenaria

Bucarest, 15 e 16 febbraio

Si sono conclusi a Bucarest i lavori della 12a Assemblea Plenaria della PAM (Parliamentary Assembly of the Mediterranean).

Fra gli interventi di maggior rilievo ed interesse quello del Ministro degli Esteri di Libia, S.E. Mohamed T. H. Syala, che ha delineato un quadro lucido del fenomeno migratorio sulle due sponde del Mediterraneo, anche in riferimento agli sforzi di stabilizzazione istituzionale e politica del suo Paese.

Un’apparecchiatura medicale per l’Istituto Santa Petka a Izvor.

8 Febbraio 2018, Santa Petka

Centro per ragazze disabili di Izvor. In Gennaio, dalla Direzione del Centro, hanno inviato alla nostra Ambasciata a Belgrado la segnalazione di un “WISH” necessario e urgente: un concentratore d’ossigeno, indispensabile per poter curare sempre al meglio le 92 ragazze ospiti, che manca fra le attrezzature medicali di questo Centro amorevolmente gestito dalle Suore Ortodosse.

Una serata di solidarietà augurale

Saint Paul de Vence (Francia), 17 dicembre 2017

Anche quest’anno, soprattutto con l’avvicinarsi del Santo Natale, si fa sentire il freddo balcanico che ci ricorda le difficoltà di molti ragazzi anche solo per avere un pasto adeguato.

L’incontro dei Giovani cattolici di tutta la Serbia

Belgrado, 7 ottobre 2017

Si è svolto a Belgrado l’incontro dei giovani cattolici di tutta la Serbia, organizzato dall’Arcidiocesi di Belgrado.
“Incontrarsi è molto importante per i nostri giovani – ha detto S.E. Rev.ma Mons. Stanislav Hocevar, Arcivescovo di Belgrado – perché essi vivono in una situazione particolare in quanto fanno parte di diverse minoranze: ungheresi, croate, albanesi, ucraine, slovacche, ceche, slovene e bulgare, praticamente dispersi in mezzo alla grande maggioranza serbo-ortodossa”.

Giuramento del nuovo Presidente della Repubblica di Serbia, Aleksandar Vučić

Belgrado, 31 maggio.

Il neo eletto Presidente Aleksandar Vučić ha oggi prestato il suo giuramento di fedeltà alla Costituzione di fronte al Parlamento Serbo, pronunciando poi il suo primo discorso da Capo dello Stato.
Alla solenne cerimonia erano presenti le autorità istituzionali, civili e religiose del Paese nonché il Corpo Diplomatico accreditato a Belgrado.