Dal Principato di Monaco un grande aiuto per il “Make a WISH”

Montecarlo, 19 giugno

In una atmosfera di amicizia e di solidarietà,  resa ancora più gradevole dalla suggestiva terrazza sul mare e dalle amabili melodie di celebri artisti,  si è svolta al ristorante Twiga  di Monte Carlo la serata a sostegno del progetto “Make a WISH”  promosso dell’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta a Belgrado a favore delle bambine e dei bambini serbi colpiti dalla gravi inondazioni del 2014.
All’evento benefico  – organizzato da SAR il Principe Michele di Yugoslavia e dagli imprenditori Flavio Briatore (Gruppo Billionaire) e Luca Marzocco (Satri Group e Groupe Marzocco), con le rispettive consorti Elisabetta e Sarah –  hanno partecipato 148 personalità serbe, monegasche, italiane e francesi.
Il Principe Alberto II di Monaco e il Gran Cancelliere del Sovrano Ordine, Albrecht von Boeselager, hanno inviato messaggi di apprezzamento e di augurio per il successo della iniziativa.
L’Ambasciatore dell’Ordine di Malta presso la Serbia, Alberto di Luca, e la consorte Emanuela, insieme ai promotori, hanno accolto gli illustri ospiti: il Capo della Casa Reale Serba, SAR il Principe Alessandro II e la Principessa Caterina, giunti appositamente da Belgrado; S.E. Rev.ma Mons. Stanislao Hocevar, Arcivescovo cattolico di Belgrado e Presidente della Conferenza Episcopale serba, anch’egli arrivato da Belgrado; l’Ambasciatore dell’Ordine presso la Repubblica Di Malta, Umberto Di Capua con la consorte Marinella; il Cavaliere di Grazie e Devozione dell’Ordine – e già Presidente per 17 anni del COM.IT.ES a Monaco – Conte Niccolò di Chiusano;  Marco Casiraghi, CEO di ENGECO, con la consorte Cecilia; Stelios Haji-Joannou, Presidente e Azionista maggioritario di Easyjet Airways; assenti ma importanti supporter, a sostegno della benemerita finalità della serata, Gerard Cohen, Amministratore di HSBC Monaco, Sir Philippe Green, Chairman di Arcadia Group e Alberto Hazan, Presidente di Radio Monte Carlo che ha , fra l’altro, aperto una raccolta di fondi a favore del progetto dalle pagine del sito www.radiomontecarlo.net.

Ascolta l’intervista all’Ambasciatore

Gli ospiti hanno ascoltato dal Principe Michele le modalità della iniziativa: la Commissione di esame, di cui è Patron SAR il Principe Alessandro II,  procederà alla scelta di quali dei 1793 WISHES giunti all’Ambasciata saranno consegnati in occasione della cerimonia che si terrà in Serbia, il prossimo 13 ottobre, festa di San Gerardo, fondatore nel 1048 del Sovrano Ordine di Malta.
Riportiamo di seguito, integralmente, il discorso del Principe Michele al quale sono seguiti gli interventi di saluto e di ringraziamento del Principe Alessandro II, di S.E l’Arcivescovo di Belgrado Mons. Stanislao Hocevar e dell’Amb. di Luca.
Arrivederci all’anno prossimo!

 

Altezze Reali, cari cugini,
Eccellenza Rev.ma Monsignor Hocevar, Arcivescovo di Belgrado,
Ambasciatore di Luca,
Ambasciatore Di Capua,
Eccellenze,
Signore e Signori,
a nome dei Signori Briatore e dei Signori Marzocco, rivolgo a tutti il più vivo ringraziamento e il più caloroso benvenuto per la partecipazione a questo primo evento di sostegno al progetto “Make a WISH” promosso dall’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta a Belgrado a favore dei bambini delle scuole elementari della Serbia, residenti nelle zone devastate dalle alluvioni del 2014.
I WISH di questi bambini e bambine ci hanno portato i loro sogni, le loro necessità, le loro aspirazioni.
Ogni loro WISH che, insieme, potremo accogliere corrisponderà alla ragioni stesse dell’impegno millenario dell’Ordine di Malta oggi presente in 120 Paesi: aiutare coloro che soffrono, tendere una mano fraterna per alleviare necessità materiali e morali.
Dall’avvio della benemerita iniziativa sono giunte all’Ambasciata oltre 3.500 lettere, di cui 1793 con le caratteristiche giudicate valide per essere oggetto della nostra sensibilità di questa serata e dell’attenzione che abbiamo ricevuto da donatori e da sponsor di Serbia, Principato di Monaco, Italia, Francia e Taiwan.
La Commissione di esame dei WISH – è qui altamente rappresentata dal “Patron” del progetto, mio cugino il Principe Alessandro II.
Grazie alla generosità di tutti voi presenti, la commissione potrà scegliere quali WISH saranno esauditi.
La Cerimonia ufficiale di consegna dei doni avverrà il 13 ottobre 2015, festa liturgica del Beato Gerardo, fondatore e patrono del Sovrano Ordine di Malta.
Per darvi maggiore consapevolezza sui contenuti della iniziativa, vorrei citare alcuni esempi di WISH:
un bambino, con i genitori anziani e la sorella tetraplegica, ha chiesto una piattaforma per poterle fare il bagno, visto che l’età dei genitori rende sempre più difficile le operazione manuali;
altri bambini vorrebbero poter mettere a disposizione della propria scuola un pulmino per sopperire al crollo di alcune infrastrutture;
altri ancora degli strumenti musicali per avvicinarsi alla musica dal vivo;
parecchie decine di bimbi vorrebbero riavere, o avere per la prima volta, un PC;
una bambina, col fratellino paralizzato, ha chiesto una sedia a rotelle elettrica per poter affrontare le salite e le discese impervie intorno alla loro casa;
e ci sono anche WISHES meno impegnativi ma altrettanto belli: poter essere accompagnati per una giornata a Belgrado e poter conoscere personalmente il loro mito Novak Djokovic!
Desidero rivolgere un particolare ringraziamento a S.E. il Gran Cancelliere del Sovrano Ordine di Malta, il Barone Albrecth von Boeselager – impossibilitato, per i suoi impegni istituzionali, ad essere con noi questa sera – per il messaggio che ha inviato all’Ambasciatore di Luca di apprezzamento e di augurio per il successo del nostro evento.
Grazie di cuore a S.A.S. il Principe Alberto II per l’affettuosa lettera che mi ha scritto assicurando la sua vicinanza e i suoi migliori auspici.
Insieme ai miei amici Flavio ed Elisabetta Briatore e Luca e Sara Marzocco, ci è sembrato importante e utile, fare qualcosa di concreto per andare incontro ai desideri di tante bimbe e bimbi serbi colpiti da un dramma della natura che li ha limitati, e li limita tuttora, nella loro qualità della vita, nella serenità e spensieratezza di cui hanno diritto.
Siamo qua in 148 e, con noi, vi sono spiritualmente altri amici che, pur assenti fisicamente, hanno fatto giungere il loro pensiero e il loro sostegno.
Sono convinto che il successo di questa serata – per la cui perfetta organizzazione mi complimento con il Primo Segretario dell’Ambasciata dell’Ordine a Belgrado, Giorgio Giuliano, e con Vanina Mandelli – anche se non riuscirà a soddisfare tutti i WISHES darà un grande contributo ad accontentare molti desideri espressi nelle lettere ricevute.
Dobbiamo esserne felici!
Vorrei esprimere i miei complimenti e ringraziamenti ai musicisti e artisti che hanno creato una bellissima atmosfera questa sera su questa bella e suggestiva terrazza sul mare.
Tutti sanno quante analoghe benemerite iniziative di solidarietà, ogni anno, si svolgono nel Principato: devo dire che io mi sento particolarmente onorato e lieto di essere tra i promotori di questo primo evento, senza precedenti a Monaco, nel segno dell’Ordine di Malta.
Altezze, Eccellenze, Signore e Signori,
vi ringrazio ancora per la vostra solidale generosità e mi permetto di esortare tutti a continuare a stare vicini al nostro progetto e, ciascuno, a rendersi promotore del coinvolgimento di altri Amici affinchè la nostra catena di fraternità si allarghi e possa così portare tanti sorrisi e tanta gioia alle bambine e ai bambini della amata Serbia.
Levo il calice alle fortune della Serbia, del Principato di Monaco e del Sovrano Ordine di Malta!
Tante grazie!

Eccellenze,
Signore e signori,
Cari amici,
Mia moglie ed io siamo molto felici di essere qui con voi stasera, per il “Make a Wish to the Order of Malta” evento di beneficenza rivolto ai bambini residenti nelle zone alluvionate della Serbia.
Il mio paese sta ancora lottando per rimuovere tutte le conseguenze dell’enorme catastrofe naturale dello scorso anno.
Mia moglie ed io siamo molto commossi dal Sovrano Ordine di Malta per questa bellissima iniziativa che portera’ gioia ai bambini serbi delle zone alluvionate.
Realizzando i loro desideri, rendete le vite di questi bambini più felici e rafforzate la loro fede nella solidarietà.
Mi scalda il cuore di vedere che questo progetto ha attirato cosi tanta attenzione e sono molto orgoglioso di essere un membro della sua commissione.
Desidero esprimere la mia più profonda gratitudine a tutti gli organizzatori del progetto ” Make a Wish to the Order of Malta”, a tutte le persone di buona volontà che si sono riuniti qui per aiutare i bambini della Serbia, ed in particolare a SE l’Amb di Luca per il suo profondo impegno costantemente dimostrato verso coloro che soffrono in Serbia.
Aspetto con impazienza la cerimonia finale del progetto, che si terrà a Belgrado il prossimo ottobre.

Il Vice Primo Ministro e Ministro degli Esteri riceve l’Ambasciatore del Sovrano Ordine di Malta

Belgrado, 7 Maggio

Nello storico palazzo del Ministero degli Esteri, si è tenuto questa mattina il caloroso incontro fra il Vice Primo Ministro e Ministro degli Affari Esteri Serbo, Ivica Dacic, e l’Ambasciatore del Sovrano Ordine di Malta a Belgrado, Alberto di Luca.

Nel corso dei colloqui sono stati toccati principalmente i temi attinenti alle intense attività umanitarie che l’Ordine di Malta organizza nel Paese. Si è anche parlato della possibile firma dell’Accordo Postale fra Serbia e l’Ordine di Malta.

Il Vice Primo Ministro e Ministro degli Affari Esteri, Ivica Dacic, è rimasto cosi favorevolmente impressionato dalle attività dell’Ordine in Serbia, che ha chiesto a l’Ambasciatore di Luca di invitare a Belgrado il Gran Cancelliere S.E. Albrecht Freiherr von Boeselager.

Ancora aiuti a Kragujevac

17 dicembre

Il 30 ottobre scorso sono stati consegnati dall’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta in Serbia, all’Associazione contro il Diabete infantile della città, degli aiuti per i bambini diabetici di Kragujevac. In quella giornata vennero consegnati dall’Amb. Alberto di Luca, kit di misurazione del tasso glicemico, laptop, giocattoli e vestitini per bambini. Venne anche  manifestato, da parte dell’Associazione, il desiderio di poter ricevere eventuali ulteriori aiuti provenienti da Milano. Con la collaborazione della Delegazione Lombarda del Sovrano Ordine di Malta, della catena di supermercati italiani “Esselunga”, e grazie ai fondi raccolti in occasione della  serata benefica organizzata in giugno a Milano, da Meritalia e Zepter International – in collaborazione con l’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta a Belgrado – i gravosi costi di trasporto e di sdoganamento per questo ingente carico, sono stati coperti rendendo così possibile la consegna di alimentari, vestiti e prodotti per l’igiene personale, prima del Santo Natale.

MAKE A WISH TO THE SOVEREIGN ORDER OF MALTA

MAKE A WISH TO THE SOVEREIGN ORDER OF MALTA é un progetto rivolto a bambini e bambine, residenti nel territorio delle zone alluvionate (Distretto di Braničevo: Municipalità di Kostolac; Distretto di Mačva: Municipalità di Mali Zvornik, Krupanj, Loznica, Ljubovija, Vladimirci, Koceljeva i Bogatić; Distretto di Srem: Municipalità di Šid; Distretto di Pomoravlje: Municipalità di Svilajnac, Ćuprija, Paraćin, Rekovac; Distretto di Kolubara: Municipalità di Ub, Lajkovac, Ljig, Osečina, Mionica; Distretto di Morava: Municipalità di Lučani, Gornji Milanovac; Distretto di Šumadija: Municipalita’ di Rača, Knić, Topola; Distretto di Zlatibor:  Municipalità di Kosjerić; Distretto di Bor: Municipalità di Majdanpek) delle scuole elementari (dal primo all’ottavo grado) per veder realizzato un proprio sogno – desiderio: un WISH.

I ragazzi, per partecipare, dovranno inviare il format allegato con il loro WISH, all’”Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta – Krunka, 23 Belgrado” – dal 13 dicembre 2014 al 13 marzo 2015. L’Ambasciata sottoporrà alla Commissione i WISH ammissibili, e la stessa, nell’ambito del budget disponibile, sceglierà quelli economicamente sostenibili e praticamente realizzabili, e li inserirà in una prima short list. A questa prima lista verranno aggiunti anche quegli WISH  che, per ragioni organizzative o di costi, potrebbero, alla data, non essere sostenibili. Questi ultimi WISH verranno sottoposti all’attenzione di donatori o sponsor in Serbia, Italia, Francia e Principato di Monaco, o qualunque altro Paese, per una eventuale loro disponibilità a supportarne i costi. Si arriverà così a una lista finale che verrà chiusa entro il 13 settembre 2015. La Commissione provvederà alla redazione definitiva dei progetti accettati e la comunicherà all’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta che provvederà a informare via lettera i “qualificati”. La Cerimonia di consegna ufficiale avverrà a (luogo da definire) il 13 ottobre 2015 – Festa del Beato Gerardo, Fondatore e Patrono del nostro Sovrano Ordine di Malta.

I WISH, dovranno rappresentare un sogno, una necessità, un’aspirazione o un desiderio dei ragazzi. Ogni WISH dovrà comunque essere compatibile con la Mission del Sovrano Ordine di Malta di aiutare principalmente coloro che soffrono o coloro che hanno primarie necessità per una vita dignitosa. Non c’è limite o dimensione o ambito predefinito, se non la ragionevole possibilità di realizzazione, sia per sostenibilità dei costi che per limiti organizzativi. Ad esempio: si può anche sognare e proporre “un viaggio sulla Luna con un Cavaliere dell’Ordine di Malta” come WISH, ma sarà impossibile alla Commissione accettare un simile desiderio!

La Commissione valuterà i Progetti secondo le seguenti sei categorie di WISH: “ricevere cure mediche specifiche”, “fare qualcosa”, “valorizzare le proprie capacità artistiche o culturali”, “conoscere un personaggio pubblico famoso”, “ricevere un oggetto”, “andare in un luogo”.
La Commissione si riserva il diritto di selezionare e scegliere i WISH e quindi sarà a suo insindacabile giudizio la valutazione di ammissibilità e la valutazione di adeguatezza. Saranno privilegiati WISH umanitari o sanitari, e comunque prioritari saranno i WISH proposti da bambini con oggettive maggiori difficoltà sociali.

Ogni lettera inviata alla Commissione, dovrà avere in allegato il format di partecipazione firmato dai genitori, o dal legale rappresentante.
La lunghezza massima della descrizione del WISH dovrà essere al massimo di 50 parole.
Le lettere prive del nome del bambino, con i dati di luogo e data di nascita, del nome di entrambi i genitori (o del legale rappresentante), di indirizzo, di telefono, e del nome e indirizzo della scuola frequentata, non saranno ammesse. Sarà gradito, ove possibile, un indirizzo mail.

Membri della Commissione:
S.A.R. il Principe Alexander Karadjordjevic;
S.E. Rev.ma Mons.Stanislav Hocevar, Arcivescovo cattolico di Belgrado;
Dottor Andrea Simoncelli, Presidente delle Assicurazioni Generali – Serbia;
Professor Nenad Prokic, Project Manager – Make a WISH to the Order;
Dott. Professoressa Aleksandra Aranđelović, Direttrice del Centro Medico Universitario Zvezdara;
Primo Consigliere d’Ambasciata Dottor Carlo Buora;
Ambasciatore Alberto di Luca, come Presidente della Commissione.

Partner mediatici: Politika e Pink TV.

Make a WISH – Format di partecipazione

Torino – Belgrado – Sremcica

4 agosto

Una trentina di scatoloni contenenti jeans, abbigliamento per ragazzi e giacche a vento, che la Delegazione Piemontese del Sovrano Ordine di Malta ha fatto arrivare nei giorni scorsi in Serbia, sono poi stati caricati e portati dall’Ambasciata di Belgrado all’Orfanotrofio per bambini e giovani con disabilità “Sremcica”. Questo Centro, che ospita ragazzi orfani e disabili, ha una costante necessità di aiuti che l’Ordine di Malta, quando può, cerca di soddisfare, avendo fornito nel tempo Computers, materiale da lavoro per la formazione dei giovani ospiti, cancelleria ed ora abbigliamento Particolarmente difficili sono poi questi momenti post-alluvione e provvidenziali, sono stati considerati, gli invii di giacche a vento in previsione dell’inverno che in quella zona è molto rigido.

Festa Nazionale di San Giovanni

In occasione della Festa Nazionale di San Giovanni, l’Ambasciata a Belgrado del Sovrano Ordine di Malta, ha voluto riunire nella moderna ed efficiente cornice dell’ Hotel Metropol, oltre trecento persone tra le maggiori autorità istituzionali, religiose, diplomatiche e culturali presenti nella capitale Serba.

Nel suo discorso, l’Ambasciatore Alberto di Luca ha sottolineato che “il nostro primo pensiero, anche e soprattutto oggi, va alle popolazioni di questo amato Paese tanto duramente colpite dalle recenti tragiche inondazioni”. Ha poi ricordato i principali interventi negli ultimi dodici mesi: dalle iniziative umanitarie che l’ambasciata ha gestito direttamente – come l’invio di parecchie tonnellate di attrezzature medico specialistiche e di prodotti alimentari e di abbigliamento – alle sempre migliori relazioni diplomatiche fra Serbia e Ordine di Malta – ben rappresentate dalla firma e dalla ratifica dell’accordo di cooperazione umanitaria – senza dimenticare “l’inaugurazione della nuova Sede della Cancelleria diplomatica in questa Capitale, benedetta da S. Em.za Rev.ma il Cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano, durante la sua visita in Serbia per le solenni celebrazioni del 1700 anniversario dell’Editto di Milano”.

Le massime autorità istituzionali erano altamente rappresentate dal primo Consigliere del Presidente della Repubblica, il Professor Oliver Antic. La Famiglia Reale era presente con S.A.R. il Principe Aleksandar II Karadjordjevic e la Principessa Katarina. Numerosi i parlamentari presenti, fra i quali il Presidente del Gruppo di amicizia Serbia – Ordine di Malta, e Vice Presidente del Parlamento, On. Vladimir Marinkovic.

Le autorità religiose sono intervenute ai loro massimi livelli con la presenza, da parte della Chiesa Cattolica, dell’Arcivescovo di Belgrado, S.E. Rev.ma Mons. Stanislav Hocevar e da parte della Chiesa Ortodossa con S.E. Metropolita Irinej Dobrijevic con l’Arciprete dott. Luka Novakovic. Numerosi i diplomatici in rappresentanza dei loro Paesi: per la Santa Sede il Nunzio S.E. Rev.ma Mons. Orlando Antonini ed il Secondo Segretario Mons. Janusz Stanislaw Blachowiak, per l’Italia, S.E. L’Amb. Guiseppe Manzo, per l’Albania dott. Ernal Filo, per l’Angola S.E. l’Amb. Toko Diakenga Serão, per l’Argentina S.E. l’Amb. Ricardo Fernando Fernández, per la Bielorussia S.E. l’Amb. Vladimir Chushev, per il Belgio S.E. l’Amb. Leo Vincent M. d’Aes, per la Bosnia-Erzegovina S.E. l’Amb. Ranko Škrbic, per il Brasile S.E. Sergio Luis Canaes, per la Bulgaria S.E. l’Amb. Angel Simeonov Dimitrov, per il Congo dott. Paul-Emile Tshinga Ahuka, per Cuba S.E. l’Amb. Adela Mayra Ruiz García, per la Repubblica Ceca S.E. l’Amb. Ivana Hlavsová, per l’Egitto S.E. l’Amb. Menha Mahrous Bakhoum, per la Francia S.E. l’Amb. François-Xavier Nicolas Marie Deniau, per la Guinea Chargé d’Affaires Almamy Kobélé Keita, per il Marocco S.E. l’Amb. Abdellah Zegour, per Nigeria S.E. l’Amb. Harold Augustus Koko, per la Polonia il primo consigliere Hanna Dalewska-Greń, per il Portogallo S.E. l’Amb. Augusto José Pestana Saraiva Peixoto, per la Repubblica Slovacca S.E. l’Amb. Ján Varšo, per la Slovenia S.E. l’Amb. Franc But, per il Venezuela il dott. Dia Nader De El Andari e per la Gran Bretagna S.E. l’Amb. Denis Keefe.

In rappresentanza dell’UNICEF e UNHCR, i Direttori per la Serbia Alix-Andre Michel Saint Lot e Eduardo Arboleda Sepulveda.

Erano anche presenti esponenti del mondo dell’imprenditoria, della cultura e delle arti. Fra i tanti l’Amministratore Delegato di Generali, Dott. Andrea Simoncelli, per Banca Intesa il Direttore dell’Area Balcanica Dott. Rosario Strano ed il CEO a Belgrado Dott. Alessio Cioni. La vicinanza con le Univerisita’ è stata testimoniata dai prof. Slobodan Unković universita Singidunum, prof. Dejan Popović e prof. Miodrag Orlić, universita di Legge, Prof. Milan Skulić, universita di Filosofia, Graditi ospiti il Presidente del Gruppo Pink TV Ivan Vlatkovic ed il suo Direttore Generale Zeljko Mitrovic.

Dopo i due Inni Nazionali, l’Amb. di Luca, ha consegnato, a nome di S.A.E. il Principe e Gran Maestro Fra’ Matthew Festing, tre Onorificenze al Merito Melitense al Professor Oliver Antic, al Presidente On. Vladimir Marincovic e al Dottor Federico Bolondi.

In un clima cordiale la serata si è conclusa con le parole dell’Amb. Alberto di Luca “levo il calice all’avvenire del Popolo serbo, al quale auguriamo di tutto cuore prosperità e benessere, e al continuo successo, come è nostro ardente desiderio, dell’amicizia e della collaborazione tra l’Ordine di Malta e la Repubblica di Serbia”.

Ascolta l’Inno dell’Ordine di Malta
CLICCA QUI

SI È SVOLTO A ROMA IL CAPITOLO GENERALE DEL SOVRANO ORDINE DI MALTA


Roma, 31/05/2014

L’Assemblea ha eletto i membri del governo in carica per i prossimi cinque anni

Presieduto dal Gran Maestro Fra’ Matthew Festing si è tenuto a Roma il 30 e 31 maggio, il Capitolo Generale del Sovrano Ordine di Malta, che viene convocato ogni cinque anni  per eleggere i  membri del Sovrano Consiglio (il Governo dell’Ordine), del Consiglio di Governo e i membri della Camera dei Conti. Per la carica di Gran Commendatore è stato eletto Fra’ Ludwig Hoffmann von Rumerstein, per quella di Gran Cancelliere, capo dell’esecutivo e ministro degli Esteri, è stato eletto Albrecht Freiherr von Boeselager, mentre le cariche del Grande Ospedaliere, ministro della Salute e della Cooperazione internazionale e del Ricevitore del Comun Tesoro sono andati rispettivamente a Dominique de la Rochefoucauld-Montbel e Janos von Esterhazy de Galantha.

Il Gran Maestro Fra’ Matthew Festing ha espresso la sua soddisfazione al termine: “Sono convinto che l’esperienza e la professionalità delle persone elette negli organi di governo del Sovrano Ordine di Malta porteranno un contributo di grande valore mentre proseguiamo affrontando le sfide sociali, umanitarie e spirituali che i nostri tempi ci mettono di fronte nei 120 paesi in cui operiamo. Ai nuovi eletti va il mio più fervido augurio di buon lavoro”.

Al Capitolo Generale, hanno preso parte 61 rappresentanti dell’Ordine provenienti dai cinque continenti. Tra questi: 28 religiosi dell’Ordine, i membri dell’esecutivo e i capi dei principali enti nazionali.

Di seguito i nomi dei nuovi membri del Sovrano Consiglio per il prossimo quinquennio (2014-2019):
Gran Commendatore (Superiore dei Membri religiosi):
S.E. Fra’ Ludwig Hoffmann von Rumerstein
Gran Cancelliere (Capo Esecutivo e Ministro degli Affari Esteri):
S.E. Albrecht Freiherr von Boeselager
Grande Ospedaliere (Ministro della Sanità e della Cooperazione Internazionale):
S.E. Dominique, Conte e Principe de la Rochefoucauld-Montbel
Ricevitore del Comun Tesoro (Ministro del Bilancio e delle Finanze):
S.E. Conte Janos von Esterhazy de Galantha

Membri
S.E. Fra’ John E. Critien
S.E. Fra’ John T. Dunlap
S.E. Fra’ Duncan Gallie
S.E. Fra’ Emmanuel Rousseau
S.E. Winfried Graf Henckel von Donnersmarck
S.E. Geoffrey D. Gamble

Membri del Consiglio di Governo
Ruy Gonçalo do Valle Peixoto de Villas Boas
Jean-Louis Mainguy
Franz Graf von Harnoncourt-Unverzagt
Juan Tomás O’Naghten y Chacón
Simon Grenfell
Mauro Bertero Gutiérrez

Membri della Camera dei Conti
Presidente
Dominik Freiherr von und zu Mentzingen

Membri
Bruno de Seguins Pazzis d’Aubignan
Lancelot d’Ursel
Fabrizio Colonna

Consiglieri supplenti
Niels Lorijn
Justin Simpson

CERIMONIA A PALAZZO MAGISTRALE

Roma, giugno 2012

S.A. Em.ma il Principe e Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta, Fra’ Matthew Festing, nel corso di una solenne cerimonia a Palazzo Magistrale, ha conferito a S.E. Vladeta Janković, Ambasciatore di Serbia presso il Sovrano Ordine, il Cavalierato di Gran Croce dell’Ordine al Merito Melitense, quale riconoscimento dei suoi alti meriti nel corso della sua illustre e vivamente apprezzata missione diplomatica.

Delivery of bedsore mattresses

Prof. Doctor Mladen Davidović and the Ambassador Alberto di Luca.Belgrade, 12th February 2011

Prof. Doctor Mladen Davidović and the Ambassador Alberto di Luca.

Delivery of bedsore mattresses and some hundreds sheets to Prof. Doctor Mladen Davidović, Head of Geriatric Department of KBC Zvezdara Hospital (on the left), by Ambassador Alberto di Luca.