Incontro fra l'Associazione "Malteška Dobrotvorna" di Serbia e l'Ambasciata dell'Ordine di Malta

L’Ambasciatore Alberto di Luca, si è recato nella circoscrizione di Zrenjanin per incontrare i vertici dell’Organizzazione di Soccorso dell’Ordine di Malta in Serbia che ha sede nella citta’ di Zrenjanin, nel nord della Serbia, dove è stato accolto dal Presidente Padre Tibor Koncz, Parroco di Kikinda e dal Segretario Generale Signora Hajnal Stocker Kecskemet. Era altresì presente il Vescovo di Zrenjanin, S.E. Mons. Ladislav Nemet.

Nel corso dell’incontro, durante il quale l’Amb. di Luca si è vivamente complimentato con il Presidente e con tutti coloro che cooperano con lui, per il lungo ed esemplare impegno ispirato dai Valori che da 900 anni guidano il Sovrano Ordine, è emerso che l’auspicata firma dell’Accordo bilaterale di cooperazione umanitaria tra l’ Ordine e la Serbia, attualmente in fase finale di definizione tra i rispettivi Ministeri, rappresenterà un nuovo e più favorevole contesto giuridico per l’ulteriore espansione delle significative attività benefiche che l’Associazione realizza in Zrenjanin, con il generoso supporto del Malteser International e importanti donazioni, organizzate dall’Ordine, provenienti da Austria, Germania e Ungheria. Infatti, nell’ambito del prospettato Accordo, saranno previste norme di semplificazione delle procedure e di esenzione dei costi doganali che favoriranno il migliore sviluppo di tali attività umanitarie.

L'incontro con la First Lady

Belgrado, Aprile 2013

L’Amb. Alberto di Luca è stato ricevuto per una visita di cortesia dalla First Lady Dragica Nikolic. Durante l’incontro si sono affrontati i temi di reciproco interesse sul tema umanitario.

Una Mostra fotografica dell'Ordine in Parlamento

Belgrado, 23 aprile

Il Presidente del Parlamento serbo, On. Nebojša Stefanović, ha ricevuto l’Amb. Alberto di Luca. Con grande attenzione il Presidente Stefanović ha ascoltato una sintesi della storia e delle iniziative del Sovrano Ordine di Malta in Serbia e nel Mondo. Questo interesse verrà condiviso con chi a Belgrado vorrà visitare la Mostra Fotografica organizzata dall’Ordine per celebrare il 900 anni della “Pie Postulatio Voluntatis” e ospitata presso il Parlamento serbo, in una data in corso di definizione.

Nuovo Ambasciatore serbo presso l'Ordine

Roma, 10 aprile
Il nuovo Ambasciatore serbo presso il Sovrano Ordine di Malta, ha presentato a Palazzo Magistrale, lo scorso 10 aprile, le sue credenziali. L’Amb. Mirko V. Jelic è stato accolto da SAE il Principe e Gran Maestro Matthew Festing, SE il Gran Cancelliere Jean Pierre Mazery, e l’Amb. Alberto di Luca.

I "Doctor's clown" della Veronica Sacchi Onlus in Serbia.

L’Ambasciata del Sovrano Ordine di Malta a Belgrado, in collaborazione con la “Associazione Veronica Sacchi Onlus” (www.veronicasacchi.it) di Milano, ha organizzato per la fine di aprile una serie di interventi presso i tre ospedali di Belgrado, Nis e Novi Sad dove sono ricoverati bimbi gravemente malati.

I volontari milanesi, affiancheranno la ONG serba Nurdor (www.nurdor.rs) per   applicare la “terapia del sorriso”, altrimenti nota anche come “Doctor’s Clown”, ai piccoli pazienti, sapendo che questa collaudata terapia è di grande aiuto soprattutto ai bambini.

Premi per giovani artisti – Editto di Milano

Belgrado, 26 marzo

S.E. Mons. Stanislav Hocevar, Arcivescovo di Belgrado, riceve dalle mani dell’Ambasciatore Alberto di Luca il primo, di nove, tablet che andranno in premio, a fine maggio, ai ragazzi che si saranno distinti per aver realizzato le migliori opere artistiche in occasione del 1700 anniversario dell’Editto di Milano. L’Arcivescovo ha voluto, per il tramite dell’Ambasciatore del Sovrano Ordine di Malta, ringraziare il Presidente di INTREEO, Vittorio Miazzo, per la generosa sensibilità dimostrata (www.intreeo.com). Fra i premi per i nove finalisti, ci saranno anche tre stampanti e-print messe a disposizione dalla H.P. di Milano.

 

Incontro con il capo del Dipartimento "Paesi Vicini"

Luogo: Ministero Affari Esteri – Belgrado, 25 marzo

In un clima di grande cordialità  si è svolto, al Ministero degli Esteri, l’incontro fra il nuovo Capo del​ Dipartimento Paesi Vicini, Ambasciatore Milisav Paić, e l’Ambasciatore Alberto di Luca. Fra i temi trattati la definizione degli ultimi dettagli per arrivare alla firma dell’Accordo umanitario fra Serbia e Sovrano Ordine di Malta. Si è anche discusso di concrete iniziative di solidarietà verso bambini malati e bisognosi di cure.

L'Ambasciatore Alberto di Luca incontra in Parlamento On. Vladimir Marinkovic.

Belgrado, 4 Marzo 2013
Nella biblioteca del Parlamento Serbo, si sono incontrati l’Ambasciatore Alberto di Luca ed il nuovo Presidente del gruppo Parlamentare di Amicizia Serbia – SMOM, On.Vladimir Marinkovic.

Fra i temi trattati, la comune decisione di organizzare una mostra fotografica in occasione del 900° Anniversario della Pie Postulatio Voluntatis all’interno del Parlamento Serbo.

Novecento anni dal riconoscimento ufficiale di Papa Pasquale II

15 febbraio 1113 – 2013

Il 15 febbraio 2013 il Sovrano Ordine di Malta celebra un importante anniversario. Sono trascorsi esattamente 900 anni dalla promulgazione del Privilegio Solenne con la quale Papa Pasquale II riconosceva ufficialmente e poneva sotto la protezione della Sede Apostolica la comunità degli Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme, con il diritto di eleggere liberamente i propri Capi. E’ grazie a tale documento, custodito negli archivi nazionali di Malta, che il Sovrano Ordine di Malta è un ordine laico-religioso da oltre 900 anni.

Durante tutto il corso del 2013 le Istituzioni del Sovrano Ordine di Malta nei cinque continenti celebreranno questo importante anniversario con una serie di iniziative. La celebrazione più rilevante è stata il 9 febbraio 2013 a Roma: nella Basilica di San Pietro, Papa Benedetto XVI si è rivolto ai 4.500 membri e volontari venuti da tutto il mondo, a seguito della celebrazione della Santa Messa da parte del Cardinale Segretario di Stato Tarciso Bertone. Hanno partecipato Autorita’ del Governo italiano, della Santa Sede, dell’Unione Europea, 10 Cardinali ed oltre 170 rappresentanze diplomatiche.

Il Privilegio Solenne conosciuto con alcune delle prime parole del testo stesso, Pie Postulatio Voluntatis, ha posto le basi giuridiche dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, conosciuto oggi come Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta. L’Ordine fu fondato in Terra Santa mezzo secolo prima, come comunità monastica per la cura dei pellegrini poveri in un ospedale a Gerusalemme.

Grazie a tale documento, gli Ospitalieri di San Giovanni si trasformano in un ordine religioso laicale. Questo documento ha un forte rilievo istituzionale: con tale Bolla il Pontefice riconosce all’Ordine il diritto assoluto di assicurare la continuazione dell’opera eleggendo, a tempo debito, un successore al Fondatore dell’Ordine, frate Gerardo, con il diritto ad eleggere liberamento i propri Capi, senza interferenza di altre autorita’ laice o religiose.
Dal punto di vista di rilevanza storica, la Bolla fornisce ai posteri il ruolo e l’importanza del fondatore dell’Ordine, il Beato Gerardo, della sua personale santità e del gruppo dei religiosi professi che lavoravano con lui. Evidenzia inoltre l’importanza dell’opera offerta ai pellegrini e ai poveri a Gerusalemme. Un elenco di ospedali ed ospizi in Francia e in Italia dimostra come l’istituzione costituita dal frate Gerardo dopo alcuni decenni dalla fondazione dell’ordine non sia circoscritta al solo regno latino di Gerusalemme, ma presenta già ramificazioni in Europa.

Fra’ Matthew Festing, 79° Gran Maestro dell’Ordine di Malta spiega: la celebrazione dei 900 anni dalla promulgazione del Pie Postulatio Voluntatis non rappresenta unicamente un riconoscimento reverenziale del nostro passato, ma anche una prospettiva per il futuro.

Sono certo che questa solenne commemorazione rafforzera’ non solo il senso di appartenenza al nostro Ordine da parte dei membri e volontari sparsi in tutto il mondo, ma anche la qualita’ e l’intensita’ del servizio effettauto oggi sotto la propria bandiera in 120 Paesi. Si tratta di un servizio necessario oggi come lo era mille anni fa, per alleviare sofferenze fisiche e spirituali, promuovere pace e giustizia e soddisfare il bisogno continuo ad aiutare i nostri simili.

————————————————————————————————————

L’Ordine Sovrano Militare Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme , di Rodi e di Malta, fondato a Gerusalemme intorno al 1050, e’ un soggetto Sovrano di diritto internazionele e un ordine laico cattolico. La missione dell’Ordine, sintettizzata nel binomio “Tuitio Fidei et Obsequium Pauperum”, ovvero la difesa della fede e il servizio ai poveri e ai sofferenti.

L’Ordine di Malta ha le sue proprie istituzioni in cinque continenti per un totale di 13.500 membri, 80.000 volontari, appoggiati da piu’ di 25.000 medici, infermieri e infermieri ausiliari. L’Ordine di Malta gestisce ospedali, centri medici e sociali, case di rposo per anziani e disabili, centri per pazienti terminali, corpi volontari in oltre 120 Paesi. L’Ordine di Malta è in prima linea ogni qualvolta si verificano calamita’ naturali o conflitti armati. Negli anni recenti, gli interventi piu’ significativi dell’Ordine hanno avuto luogo in Kosovo e in Macedonia, India, nel Sud-Est Asiatico (dopo il tsunami), in Afganistan, Pakistan Messico, Repubblica Democratica del Congo, Sudan del Sud, Myanmar, Sri Lanka Georgia ed Haiti.
L’Ordine Sovrano di Malta ha relazione diplomatiche con oltre 100 Stati e con la Commissione Europea a livello di Ambasciatore. Ha missioni permanenti di osservazione presso le Nazioni Unite (New York, Ginevra, Parigi, Vienna, Roma, Nairobi, Bangkok) e le sue agenzie specializzate nonche’ rappresentanze presso le maggiori organizzazioni internazionali. L’Ordine di Malta ha una posizione di piena neutralità, è imparziale e apolitico e non persegue alcun obiettivo economico o politico. Esso non dipende da alcun Stato o Governo.
A Capo dell’Ordine è il 79° Gran Maestro Fra’ Matthew Festing, assistito dai Membri del Consiglio del Sovrano Ordine. Fin dal 1834 la Sede del Governo dell’Ordine di Malta si trova a Roma e gode di diritti di extraterritorialita’.

IL PAPA AI MEMBRI DELL’ORDINE "LA VOSTRA PREZIOSA OPERA È TESTIMONIANZA VIVA DELL’AMORE EVANGELICO"

IL PAPA AI MEMBRI DELL’ORDINE "LA VOSTRA PREZIOSA OPERA È TESTIMONIANZA VIVA DELL’AMORE EVANGELICO"San Pietro, 9 Febbraio 2013
L’incontro, sabato 9 febbraio in San Pietro, con Papa Benedetto XVI, al termine della Celebrazione Eucaristica, presieduta dal Cardinale Segretario di Stato Tarcisio Bertone, è stato il momento culminante della settimana di celebrazioni per il nono centenario della Bolla di Papa Pasquale II Pie Postulatio Voluntatis (15 febbraio 1113), che ha riconosciuto ufficialmente il Sovrano Ordine di Malta. All’evento hanno partecipato oltre 4.000 membri e volontari dell’Ordine provenienti da ogni parte del mondo, guidati dal Gran Maestro Fra’ Matthew Festing.

 

 

900° anniversario del riconoscimento pontificio del Sovrano Militare Ordine di Malta Sua Altezza il Principe e Gran Maesto Matthew Festing mentre rivolge il Suo discorso al Santo PadreL'Ambasciatore del Sovrano Ordine di Malta a Belgrado, Alberto di Luca, con la sua consorte Sig.ra Emanuela.